San Michele Arcangelo

San Michele non e' solo l'espressione del guaritore, del comandante delle schiere celesti, vincitore su satana, accompagnatore di anime, ma una strada, una scelta, una via, un percorso che l'uomo puo' seguire per diventare un guerriero di Michele guidato dal discernimento, mediato dal sentimento sul sentiero della luce.

Preghiere e Invocazioni

Nella Messa tridentina san Michele è ricordato espressamente più volte. Innanzitutto è menzionato nel Confiteor primo fra i santi dopo la Vergine Maria. Lo si ritrova quindi nella preghiera di benedizione dell'incenso, in cui l'Arcangelo viene invocato come «colui che sta alla destra dell'altare dell'incenso». Secondo il celebre liturgista Prosper Guéranger san Michele potrebbe essere citato erroneamente al posto dell'arcangelo Gabriele, che viene menzionato dal Vangelo di Luca 1,19

Papa Leone XIII ordinò infine di recitare la Preghiera a San Michele in ginocchio davanti all'altare al termine di tutte le Messe, escluse quelle solenni. Lo stesso pontefice stabilì un rito esorcistico (chiamato "Exorcismus in Satanam et Angelos Apostaticos") in cui, nella prima parte, viene invocato come "Principe gloriosissimo delle milizie celesti", come "custode e patrono della Santa Chiesa", San Michele Arcangelo, affinché venga in difesa dei Cristiani contro il demonio. 1)

http://2.bp.blogspot.com/-BhTpUH8rIVs/Tl-gL4EOI2I/AAAAAAAAAdU/n62oRTAVz_g/s320/new-1.jpg

 Atto di affidamento all'Arcangelo Michele
(cosi' come recitato a Monte Sant'Angelo sul gargano)

Principe nobilissimo
Delle angeliche Gerarchie
Valoro guerriero dell'Altissimo
Amatore zelante della Gloria del Signore
Terrore degli angeli ribelli
Amore e delizia di tutti gli Angeli giusti
Arcangelo San Michele
Desiderando io di essere
Nel numero dei tuoi devoti
A te oggi mi offro e mi dono.

Pongo me stesso, il mio lavoro,
La mia famiglia, i miei amici
E quanto mi appartiene
Sotto lamtua vigile protezione.

E' piccola la mia offerta
Essendo io un misero peccatore
Ma tu gradisci l'affetto del mio cuore.

Ricordati che se da quest'oggi
Sono sotto il tuo patrocinio
Tu devi assistermi per tutta la mia vita

Procurami
Il perdono dei miei molti e gravi peccati
La grazia di amare di cuore il mio Dio
Il mio caro salvatore Gesu'
La miamdolce Madre Maria
E tutti gli uomini miei fratelli
Amati dal Padre e redenti dal Figlio

Impetrami quegli aiuti che sono necessari
Per arrivare alla corona della gloria.

Difendimi sempre dai nemici dell'anima mia
Specialmente nell'ultimo istante della mia vita
Vieni in quell'ora, o glorioso Arcangelo
Assistimi nella lotta e respingi lontano da me
Negli abissi dell'inferno
Quell'angelo prevaricatore e superbo
Che prostrasti nel combattimento in Cielo

Presentami, allora, al trono di Dio
Per cantare con te, Arcangelo San Michele
E con tutti gli Angeli lode onore e gloria
A colui che regna nei secoli Eterni

Amen

http://2.bp.blogspot.com/-TkxTH34ilj4/Tl-n9GgdIqI/AAAAAAAAAdk/3M2TCXswY38/s320/new-12.JPG

 

Novena a San Michele arcangelo

 

PRIMA GRAZIA
Ti domandiamo, o arcangelo san Michele, insieme coi principe del primo Coro dei Serafini, che tu voglia accendere il nostro cuore con le fiamme del santo amore e che per mezzo tuo, possiamo allontanare le lusinghe ingannatrici dei piaceri del mondo. Padre nostro, 3 Ave Maria

San Michele arcangelo, difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del maligno. Salvaci dalla perdizione eterna.

 Croce Pomata

  Pagine
 
  Croce Pomata  Home page
 
  Croce Pomata  Il cammino della LUCE
   
  Croce Pomata  Un percorso unico:
 
Michele Arcangelo e la Vergine ...
   
  Croce Pomata  La via di Michele dalle cattedrali fino al Cristo
   
  Croce PomataIl Sacro Cuore di Maria
   
  Croce Pomata  La visione "Storica"
   
  Croce Pomata  Storia di un Arcangelo, cammino
 
dell'Umanita' (su base esoterica)
   
  Croce Pomata  Miti, Leggende e Sacre Scritture
   
  Croce Pomata  Apparizioni dell'Arcangelo Michele
   
  Croce Pomata  Preghiere e Invocazioni
   
  Croce Pomata  Iconografia
   
  Croce Pomata  La Spada di Michele
   
  Croce Pomata  Interpretazione iconografica
  (simbolica)


Croce Pomata  La Linea del "Drago"
   
  Croce Pomata  Raccolta ICONE ORTODOSSE
 
(circa 250 icone)
   
  Croce Pomata  Luoghi di culto In Italia
 
(oltre 200 chiese e basiliche)
   
  Croce Pomata  Altri luoghi di culto nel mondo
 
(oltre 300 chiese e basiliche)
   
  Croce Pomata  Immagini e statue
   
  Croce Pomata  San Michele in Russia
 
(e altri paesi ortodossi)
   
  Croce Pomata  Abbazia di Hildesheim
   
  Link a siti interessanti
   
  Croce Pomata  Un messaggio sul cammino
  di Michele
   
  Croce Pomata  Un attacco al cuore dell'energia
  di Michele
   
  Croce Pomata  Link alla chiesa ortodossa in russo
   
  Croce Pomata  Link a video you tube, Ave Maria
  Cattedrale di Mont Saint Michel
   
  Croce Pomata  Icone, sito in russo
   
  Croce Pomata  Bel sito in lingua russa
   
  Croce Pomata  Araldica San Michele
   
Croce Pomata  Messaggi canalizzati
   

Blog(s)

L'Arcangelo Michele 

La comprensione della vita

La Magia dei simboli

SECONDA GRAZIA
Ti chiediamo umilmente, o principe della celeste Geru­salemme, insieme col capo dei Cherubini, di ricordarti di noi, specialmente quando saremo assaliti dalle suggestioni del nemico infernale. Col tuo aiuto siamo infatti divenuti vincitori di Satana e offriamo noi stessi a Dio nostro Signore, come intero olocausto.
Padre nostro - 3 Ave Maria


San Michele arcangelo, difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del maligno. Salvaci dalla perdizione eterna.

TERZA GRAZIA

Devotamente ti supplichiamo, o invincibile difensore del Pa­radiso, affinché insieme col principe del terzo Coro, cioè dei Troni, tu non permetta che spiriti infernali o infermità ci opprimano.
Padre nostro - 3 Ave Maria

San Michele arcangelo, difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del maligno. Salvaci dalla perdizione eterna.

 

QUARTA GRAZIA
Umilmente prostrati a terra, ti preghiamo, o nostro primo ministro della Corte dell’Empireo, insieme col principe del quarto Coro, cioè delle Dominazioni, di difendere il Cristia­nesimo, in ogni sua necessità, ed in particolare il Sommo Pontefice, accrescendolo di felicità e grazia in questa vita e gloria nell’altra. Padre nostro - 3 Ave Maria

San Michele arcangelo, difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del maligno. Salvaci dalla perdizione eterna.

QUINTA GRAZIA
Ti preghiamo, o santo arcangelo, che insieme col principe del quinto Coro, cioè delle Virtù, tu voglia liberare noi, tuoi servi, dalle mani dei nostri nemici, tanto occulti come palesi; liberaci dai falsi testimoni, libera dalle discordie questa Na­zione ed in particolare questa città, da fame, odio e guerra, liberaci anche da folgori, tuoni, terremoti e tempeste, che il drago dell’inferno è solito provocare a nostro danno. Padre nostro - 3 Ave Maria

San Michele arcangelo, difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del maligno. Salvaci dalla perdizione eterna.


SESTA GRAZIA
Ti scongiuriamo, o conduttore delle angeliche squadre, in­sieme col principe, che tiene il primo luogo fra le Potestà, le quali costituiscono il sesto Coro, di voler provvedere alle necessità di noi tuoi servi, di questa Nazione, ed in particolare di questa città, con il dare alla terra la fecondità desiderata e la pace e la concordia fra i governanti cristiani. Padre nostro - 3 Ave Maria

San Michele arcangelo, difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del maligno. Salvaci dalla perdizione eterna.


SETTIMA GRAZIA
Ti chiediamo, o principe degli angeli Michele, che insieme col capo dei Principati del settimo Coro, tu voglia liberare noi, tuoi servi, tutta questa Nazione ed in particolare questa città dalle infermità fisiche e, molto più da quelle spirituali. Padre nostro - 3 Ave Maria

San Michele arcangelo, difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del maligno. Salvaci dalla perdizione eterna.


OTTAVA GRAZIA
Ti supplichiamo, o santo arcangelo, che insieme col principe degli arcangeli dell’ottavo Coro e con tutti i nove Cori, tu abbia cura di noi in questa vita presente e nell’ora della nostra morte. Assisti la nostra agonia affinché, quando staremo per esalare l’anima, rimanendo sotto la tua protezione, vincitori di Satana, giungiamo a godere la divina bontà con te, nel santo Paradiso. Padre nostro - 3 Ave Maria

San Michele arcangelo, difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del maligno. Salvaci dalla perdizione eterna.


NONA GRAZIA
Ti preghiamo finalmente, o glorioso principe e difensore della Chiesa militante e trionfante, che tu voglia, in compagnia del capo degli angeli del nono Coro, custodire e sostenere i tuoi devoti. Assisti noi, i nostri familiari e tutti quelli che si sono raccomandati alle nostre preghiere, affinché con la tua protezione, vivendo in modo santo, possiamo godere Dio insieme con te per tutti i secoli dei secoli. Amen. Padre nostro - 3 Ave Maria

San Michele arcangelo, difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del maligno. Salvaci dalla perdizione eterna.


1 Padre nostro a san Michele
1 Padre nostro a san Gabriele
1 Padre nostro a san Raffaele
1 Padre nostro all’Angelo Custode


Prega per noi, arcangelo san Michele, Gesù Cristo Nostro Signore, e saremo degni delle sue promesse.

PREGHIAMO -
Onnipotente ed Eterno Dio, che nella tua somma bontà assegnasti in modo mirabile l’arcangelo Michele come gloriosissimo principe della Chiesa per la salvezza degli uomini, concedi che, con il suo salvifico aiuto, meritiamo di essere efficacemente difesi di fronte a tutti i nemici, in modo che, al momento della nostra morte, possiamo essere liberati dal peccato e presentarci alla tua eccelsa e beatissima Maestà. Per Cristo nostro Signore. Amen.


LITANIE A SAN MICHELE
San Michele arcangelo, prega per noi. San Michele, capo di tutti gli angeli prega per noi. San Michele, pieno di sapienza di Dio prega per noi. San Michele, forte in battaglia prega per noi. San Michele, terrore dei demoni prega per noi. San Michele, vincitore di satana prega per noi. San Michele, nostro aiuto nella lotta contro il male prega per noi.
San Michele, principe della milizia celeste
prega per noi. San Michele, fedele servitore di Dio prega per noi. San Michele, messaggero di Dio prega per noi. San Michele, angelo della pace prega per noi. San Michele, guardiano del paradiso prega per noi. San Michele, sostegno del popolo di Dio prega per noi. San Michele, guardiano e patrono della Chiesa prega per noi. San Michele, benefattore dei popoli prega per noi.

San Michele, consolatore delle anime del purgatorio prega per noi.
San Michele, luce e fiducia dei moribondi prega per noi.
San Michele, prega per noi.
Adesso e nell’ora della nostra morte.
Amen.


Preghiamo:
O Dio onnipotente ed eterno, che hai posto san Michele come guardiano della Chiesa e del Paradiso, concedici che per sua intercessione possiamo vivere con te nella tua Grazia in questa vita e poi nell’eternità. Per Cristo nostro Signore. Amen.

CONSACRAZIONE A SAN MICHELE ARCANGELO
O grande Principe del cielo, difensore fedelissimo della Chiesa, san Michele arcangelo, io, quantunque indegno di apparire dinanzi a te, confidando tuttavia nella tua speciale bontà, mi presento a te, accompagnato dal mio Angelo Custode e, in presenza di tutti gli Angeli del cielo che prendo a testimoni della mia devozione verso di te, ti scelgo oggi come mio protettore e particolare avvocato e mi propongo fermamente di onorarti quanto più potrò. Assistimi durante tutta la mia vita, affinché mai io offenda Dio, né in opere, né in parole, né in pensieri. Difendimi contro tutte le tentazioni del demonio, specialmente riguardo la fede e la purezza, e nell’ora della morte infondi la pace alla mia anima e introducila nella Patria eterna. Amen.
San Michele arcangelo, difendici nella lotta affinché non periamo nell’estremo giudizio.

_____________________________________________________

SALUTAZIONI AI NOVE CORI DEGLI ANGELI

PRIMA SALUTAZIONE Ad intercessione di S. Michele e del ce­leste Coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Così sia. Pater, tre Ave al 1° Coro Angelico.

 

SECONDA SALUTAZIONE Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Si­gnore darci grazia di abbandonare la vi­ta del peccato e correre in quella della cristiana perfezione. Così sia. Pater, tre Ave al 20 Coro Angelico.

 

TERZA SALUTAZIONE Ad intercessione di S. Michele e del sa­cro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà. Così sia. Pater, tre Ave al 3° Coro Angelico.

 

QUARTA SALUTAZIONE Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le depravate passioni. Così sia. Pater, tre Ave al 4° Coro Angelico.

 

QUINTA SALUTAZIONE Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste delle Potestà, il Signore si degni proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio. Così sia. Pater, tre Ave al 5° Coro Angelico.

 

SESTA SALUTAZIONE Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste delle ammirabili Virtù, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male. Così sia. Pater, tre Ave al 6° Coro Angelico.

 

SETTIMA SALUTAZIONE Ad intercessione di S. Michele e del Coro dei Principati, riempia Dio le ani­me nostre dello Spirito di vera e sincera obbedienza. Così sia. Patere, tre Ave al 7° Coro Angelico.

 

OTTAVA SALUTAZIONE Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcangeli, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nel­la Fede e nelle opere buone, per poter giungere all'acquisto della gloria del Paradiso. Così sia. Pater, tre Ave all'80 Coro Angelico.

 

NONA SALUTAZIONE Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli Angeli, si degni il Signore concederci di essere custoditi da essi nella presente vita mortale e poi con­dotti alla gloria sempiterna dei Cieli. Così sia. Pater, tre Ave al 9° Coro Angelico. Si recitino infine quattro Pater: a San Michele; a San Gabriele; a San Raffaele; al­l'Angelo Custode.

http://4.bp.blogspot.com/-KU6fSFb_8D8/Tl-g3u-nzEI/AAAAAAAAAdY/Dx06VD1Ju5c/s320/new-7.JPG

ATTO DI CONSACRAZIONE A SAN MICHELE ARCANGELO

Principe nobilissimo delle angeliche Gerarchie, valoroso guerriero dell’Altissimo amatore zelante della gloria del Signore, terrore degli angeli ribelli, amore e delizia di tutti gli Angeli giusti, mio dilettissimo Arcangelo S. Michele, desiderando io di essere nel numero dei tuoi devoti e dei tuoi servi, a Te oggi per tale mi offro, mi dono e mi consacro. Pongo me stesso, la mia famiglia e quanto a me appartiene sotto la tua potentissima protezione.

E’ piccola l’offerta della mia servitu’, essendo io un miserabile peccatore, ma Tu gradisci l’affetto del mio cuore. Ricordati che se da oggi avanti sono sotto il tuo Patrocinio, Tu devi in tutta la mia vita assistermi, procurarmi il perdono dei miei e molti gravi peccati, la grazia di amare di cuore il mio Dio, il mio caro salvatore Gesu’ e la mia dolce Madre Maria, ed impetrarmi quegli aiuti che mi sono necessari per arrivare alla corona della gloria.

Difendimi sempre dai nemici dell’anima mia specialmente nel punto estremo della mia vita.

Vieni, allora, o Principe gloriosissimo ed assistimi nell’ultima lotta e con la tua arma potente respingi lontano da me, negli abissi d’inferno, quell’angelo prevaricatore e superbo che prostrasti un di’ nel combattimento in Cielo. Amen

S. Michele Arcangelo, difendici nella lotta affinche’ non periamo nell’estremo giudizio.

------------------------------------------------------------------------------ 

Ora pro nobis, Sancte Míchaël Archángele
- Ut digni efficiámur promissiónibus Christi

Oremus
Sancte Míchaël Archángele, defénde nos in proélio: contra nequítias et insídias diáboli esto praesídium. Imperet illi Deus, súpplices deprecámur: tuque, Prínceps milítiae coeléstis, Sátanam aliósque spíritus malígnos, qui ad perditiónem animárum pervagántur in mundo, divina virtúte, in inférnum detrúde.
- Amen.

San Michele Arcangelo,
difendici nella battaglia;
sii nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del diavolo.
Che Dio eserciti su di lui il suo dominio,
preghiamo supplichevoli: e tu,
o Principe della milizia celeste,
col divino potere ricaccia nell'inferno Satana
e gli altri spiriti maligni
che si aggirano per il mondo
per predere le anime.
Amen.

http://2.bp.blogspot.com/-JyAL6kPNjR8/Tl-lHS4yWKI/AAAAAAAAAdc/yIOy8KoBcZg/s320/new-10.JPG

 

PREGHIERA

Principe gloriosissimo, e nostro inclito protettore, Arcangelo S. Michele, che da secoli ricevi l'omaggio di culto affettuoso, e di invocazione perenne da questo popolo di Piano, che sempre tenesti come popolo tuo, continua a difendere le nostre famiglie, i nostri ricordi, i nostri commerci, preservando da pericoli i nostri naviganti e i nostri figli che si trovano sparsi nel mondo; ma più preservaci dal soffio infernale della superbia, principio di tutti i peccati. E giacché nella cara tua immagine rappresenti il rispetto all'autorità, e calpesti la ribellione e la prepotenza, noi stretti alla tua scuola di umiltà e di ubbidienza, seguiremo fedelmente la tua gloriosa bandiera che è la bandiera immacolata di Gesù Cristo e della Chiesa. Così in mezzo ad un mondo che folleggia di presunzione e di indipendenza, formeremo la schiera eletta dei figli di Dio; e all'ombra delle tue ali sicuri ti seguiremo per goderlo nei secoli eterni.
Amen.

INNO CHRISTE SANCTORUM

Cristo, che gloria agli angeli concedi,
Padre de l'uomo e Redentore amato,
Per te raggiungere possiam le sedi
Del ciel beato.

Presto Michele, l'angelo di pace,
Scenda da l'alto sopra i lari nostri,
Nel cupo abisso a ricacciar, pugnace,
Di guerra i mostri.

L'angelo forte, Gabriele, il rio
Nemico sperda, e visiti gli eretti
Templi, che, sempre saran grati a Dio,
Da lui protetti.

Raffael venga, medico pietoso,
Venga dal cielo a rilevare i lassi;
Dei vacillanti nel cammin dubbioso
Conforti i passi.

Di luce e pace l'inclita Regina,
Tutti gli angelici cori gloriosi,
Volgano a noi, con la magion divina,
Sguardi pietosi.

Tanto ci appresti la Deità beata,
II Padre e il Figlio e l'ugualmente Santo
Spirito, cui da per tutto è data
Gloria col canto.

INNO TE SPLENDOR

(Testo del Can. E. Mastellone - Musica del Maestro D.M. Jaccarino B.C.)

Gloria e virtù de l'almo Genitore,
Gesù, vita de l'anime
Tra gli angeli, ministri
Del tuo volere, a Te, rendiamo onore.

Di mille e mille capitan le schiere,
Serrate, per Te pugnano:
Ma, vincitor, la croce
Inalbera Michele, invitto alfiere.

Egli del drago infrange la cervice,
Cacciandolo nel tartaro:
Ei fulmina dal cielo
Col capo la ribelle orda infelice.

De la superbia contro il triste duce
Seguiam l'invitto Principe:
Dal trono de l'Agnello
Di gloria a coronarci ei ne conduce.

Sia gloria al Padre Dio, che a salute,
Pel ministero angelico,
Guida del Figlio i nati,
Che il Santo Spirito segna in sua virtute.

O glorioso San Michele,

guardiano e difensore della Chiesa di Gesù Crìsto,

vieni e assisti questa Chiesa,

contro cui le potenze dell'inferno sono scatenate.

Custodisci con cura particolare

il suo capo augusto,

e ottieni che l'ora del trionfo

possa giungere velocemente per lui e per noi.

O glorioso Arcangelo San Michele,

custodiscici durante la vita,

difendici contro gli assalti del demonio,

assistici soprattutto nell'ora della morte;

ottienici un giudizio favorevole,

e la felicità di contemplare il Volto di Dio

per un tempo senza fine.

Amen.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Inno all’Arcangelo S. Michele

Del prof. D. Giuseppe De Bonis Arciprete di Vallecorsa (La cantavano le Orfanelle l’ 8 Maggio nel Santuario di Pompei)

Nunzio del Nume e vindice
Dèll’immortal sua gloria,
Tu che le schiere angeliche

Guidasti alla vittoria,
II tuo fulmineo brando
Sul capo roteando;

Del dèmone infedel;

Vieni a posar sull'inclito
Tempio, o Michel, di Lei
Che a sé rapisce i popoli
In Valle di Pompei;

Come sul Gauro monte,
Cinto di raggi il fronte,
Scendesti un dì dal ciel.

Pace ed amor sorridono
In queste verdi aiuole,
Dove lo stuol dell'orfane
Scherza tranquillo al sole;

E cento bimbi in festa
Levan la bionda testa
Fra nuvole di fior.

O invitto Prence, a reggere
Questa gentil dimora
Deh! vieni, e teco unanimi
Noi pugneremo ancora;

Tu con lo stral sovrano,
Noi col rosario in mano
E col desìo nel cor.

http://2.bp.blogspot.com/-twIT-MSsvzs/Tl-mgiZGW-I/AAAAAAAAAdg/hHZQeL41xuk/s1600/new-16.JPG


ESORCISMI: ATTENZIONE !! non sono preghiere da usare alla leggera e bisogna sapere come e chi puo' utilizzarle, sconsigliamo caldamente ogni utilizzo improprio.

ESORCISMO BREVE
COMPOSTO DAL PAPA LEONE XIII°

Quello che segue non è l’esorcismo solenne che puo’ farsi solo con l’autorizzazione del Vescovo.
E’ quello semplice, composto dal papa Leone XIII, che puo’ essere recitato con frutto da ogni fedele.
L’esistenza del demonio non e’ una favola.
La Sacra Scrittura ce ne parla con abbondanza ammonendoci che il demonio e’ tutto occupato a danneggiare il genere umano,
soprattutto sul piano spirituale, ma anche sul piano fisico e psichico. Persecuzioni, tentazioni, discordie,
scandali ed anche disastri fisici, spesso vengono dal maligno. Solo la potenza di Dio ci libera dalle vessazioni di satana.

N.B. al segno di + segnarsi.

Anche se non fa parte del rito, molti esorcisti sono soliti cominciare con la lettura dell’inizio del Vangelo di S.Giovanni.

“In principio era il Verbo, ed il Verbo era presso Dio, ed il Verbo era Dio. Egli era in principio con Dio.
Tutto si fece per mezzo di lui; e senza di Lui nulla fu fatto di quanto si fece.
In Lui era la vita e la vita era la luce degli uomini. E la luce splende fra le tenebre, ma le tenebre non l’accolsero.
Ci fu un uomo mandato da Dio, il cui nome era Giovanni.
Questi venne per rendere testimonianza alla luce, affinché tutti credessero per mezzo di Lui.
Egli non era la luce, ma venne per rendere testimonianza alla luce.
Il Verbo era la luce vera che illumina ogni uomo che viene in questo mondo.
Egli era nel mondo, ed il mondo per mezzo di Lui fu fatto, ma il mondo non Lo riconobbe.
Venne tra i suoi, ma i suoi non Lo accolsero.
Ma a quanti Lo accolsero, diede il potere di diventare figli di Dio: i quali non da sangue, nè da volere di carne,
nè da volere di uomo, ma da Dio sono nati (Ci si inginocchia).
Ed il verbo si fece carne (ci si alza) ed abitò fra noi.
E noi abbiamo contemplato la Sua gloria: gloria che viene dal Padre al suo Unigenito pieno di grazia e di verita’.”

_______________________

L'esorcismo ha come prologo la preghiera a San Michele Arcangelo.
La preghiera in questione può essere recitata anche da sola, ma è parte integrante dell'esorcismo medesimo.

PREGHIERA A SAN MICHELE ARCANGELO

ITALIANO

In Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Gloriosissimo Principe della Milizia Celeste, Arcangelo San Michele,
difendeteci in questa ardente battaglia contro tutte le potenze delle tenebre e la loro spirituale malizia.
Venite in soccorso degli uomini creati da Dio a sua immagine e somiglianza e riscattati a gran prezzo
dalla tirannia del demonio. Combattete oggi le battaglie del Signore con tutta l’armata degli Angeli beati,
come gia’ avete combattuto contro il principe dell’orgoglio lucifero ed i suoi angeli apostati;
e questi ultimi non potettero trionfare e ormai non v’e’ piu’ posto per essi nei cieli.
Ma e’ caduto questo grande dragone, questo antico serpente che si chiama lo spirito del mondo,
che tende trappole a tutti. Si, e’ caduto sulla terra ed i suoi angeli sono stati respinti con lui.
Ora ecco che, questo antico nemico, questo vecchio omicida, si erge di nuovo con una rinnovata rabbia.
Trasfiguratosi in angelo di luce, egli nascostamente invase e circuì la terra con tutta l’orda degli spiriti maligni,
per distruggere in essa il nome di Dio e del suo Cristo e per manovrare e rubarvi le anime
destinate alla corona della gloria eterna, per trascinarle nell’ eterna morte.
Il veleno delle sue perversioni, come un immenso fiume d’immondizia,
cola da questo dragone malefico e si trasfonde in uomini di mente e spirito depravato e dal cuore corrotto;
egli versa su di loro il suo spirito di menzogna, di empieta’ e di bestemmia ed invia loro il mortifero alito di lussuria,
di tutti i vizi e di tutte le iniquità la Chiesa, questa Sposa dell’Agnello Immacolato, è ubriacata da nemici scaltrissimi
che la colmano di amarezze e che posano le loro sacrileghe mani su tutte le sue cose più desiderabili.
Laddove c’è la sede del beatissimo Pietro posta a cattedra di verità per illuminare i popoli,
lì hanno stabilito il trono abominevole della loro empietà, affinché colpendo il pastore, si disperda il gregge.
Pertanto, mai sconfitto Duce, venite incontro al popolo di Dio contro questa irruzione di perversità spirituali e
sconfiggetele.
Voi siete venerato dalla Santa Chiesa quale suo custode e patrono ed a Voi il Signore ha affidato
le anime che un giorno occuperanno le sedi celesti. Pregate, dunque,
il Dio della pace a tenere schiacciato satana sotto i nostri piedi,
affinché non possa continuare a tenere schiavi gli uomini e a danneggiare la Chiesa. Presentate all’Altissimo,
con le Vostre, le nostre preghiere, perché scendano presto su di noi le Sue Divine Misericordie e
Voi possiate incatenare il dragone, il serpente antico satana ed incatenarlo negli abissi. Solo così non sedurrà più le anime.

LINGUA SACRA (LATINO)

In Nomine Patris, et Filii et Spiritus Sancti.

Princeps gloriosissime caelestis militiae, sancte Michael Archangele,
defende nos in proelio et colluctatione, quae nobis adversus principes et potestates,
adversus mundi rectores tenebrarum harum, contra spiritualia nequitiae, in caelestibus.
Veni in auxilium hominum, quos Deus creavit inexterminabiles, et ad imaginem similitudinis suae fecit,
et a tyrannide diaboli emit pretio magno. Proeliare hodie cum beatorum Angelorum exercitu proelia Domini,
sicut pugnasti contra ducem superbiae Luciferum, et angelos eius apostaticos: et non valuerunt,
neque locus inventus est eorum amplius in coelo. Sed proiectus est draco ille magnus, serpens antiquus,
qui vocatur diabolus et satanas, qui seducit universum orbem; et proiectus est in terram, et angeli eius cum illo missi sunt.
En antiquus inimicus et homicida vehementer erectus est. Transfiguratus in angelum lucis,
cum tota malignorum spirituum caterva late circuit et invadit terram, ut in ea deleat nomen Dei et Christi eius,
animasque ad aeternae gloriae coronam destinatas furetur, mactet ac perdat in sempiternum interitum.
Virus nequitiae suae, tamquam flumen immundissimum, draco maleficus transfundit in homines depravatos
mente et corruptos corde; spiritum mendacii, impietatis et blasphemiae; halitumque mortiferum luxuriae,
vitiorum omnium et iniquitatum.
Ecclesiam, Agni immaculati sponsam, faverrimi hostes repleverunt amaritudinibus, inebriarunt absinthio;
ad omnia desiderabilia eius impias miserunt manus. Ubi sedes beatissimi Petri et Cathedra veritatis ad
lucem gentium constituta est, ibi thronum posuerunt abominationis et impietatis suae; ut percusso Pastore,
et gregem disperdere valeant.
Adesto itaque, Dux invictissime, populo Dei contra irrumpentes spirituales nequitias, et fac victoriam.
Te custodem et patronum sancta veneratur Ecclesia; te gloriatur defensore adversus terrestrium et infernorum
nefarias potestates; tibi tradidit Dominus animas redemptorum in superna felicitate locandas. Deprecare Deum pacis,
ut conterat satanam sub pedibus nostris, ne ultra valeat captivos tenere homines, et Ecclesiae nocere.
Offer nostras preces in conspectu Altissimi, ut cito anticipent nos misericordiae Domini, et apprehendas draconem,
serpentem antiquum, qui est diabolus et satanas, ac ligatum mittas in abyssum, ut non seducat amplius gentes.


ESORCISMO

Confidando nel Vostro aiuto (si ci riferisce a San Michele Arcangelo)
e nella Vostra protezione, pieni di fiducia e di sicurezza nella potenza del nome di Gesù,
nostro Maestro e nostro Dio, noi avanziamo per respingere gli attacchi e le insidie del demonio e del mondo,
per intercessione della Immacolata Sempre Vergine Maria,
Madre di Dio e madre nostra, di Voi, o Arcangelo San Michele, dei Santi Apostoli e Gloriosi Martiri Pietro e Paolo
e di tutti i Santi. Sorga IDDIO e si disperdano i suoi nemici + e fuggano davanti a Lui coloro che Lo odiano.
Come si disperde il fumo, come fonde la cera di fronte al fuoco + periscano gli empi davanti a Dio.

V) Ecco la Croce del Signore! Fuggite potenze nemiche
R) Vinse il Leone della tribù di Giuda (Gesù Cristo), discendente di Davide.
V) Sia sempre con noi la Sua misericordia.
R) In Te abbiamo sperato.

NOI TI IMPONIAMO di fuggire spirito immondo, potenza satanica,
invasione del nemico infernale, con tutte le tue legioni, riunioni e sette diaboliche,
in Nome ed in Potere di Nostro Signore Gesù Cristo + : sii sradicato dalla Santa Chiesa di DIO,
allontanati dalle anime riscattate da Preziosissimo Sangue dell’Agnello Divino + .
D’ora innanzi non ardire, perfido serpente, di ingannare il genere umano,
di perseguitare la Chiesa di Dio e di scuotere e crivellare come frumento gli eletti di Dio.
+ te lo comanda l’Altissimo Dio, al quale nella tua grande superbia presumi essere simile.
Te lo comanda Dio Padre +, te lo comanda Dio Figlio, + te lo comanda Dio Spirito Santo. + te lo comanda Cristo,
Verbo eterno di Dio fatto Carne + che, per la salvezza della nostra razza perduta,
si è umiliato e fatto obbediente fino alla morte ed alla morte di Croce.
E che edificò la sua Chiesa sulla ferma pietra di Pietro,
assicurando che le forze dell’inferno non avrebbero mai prevalso contro di essa e che con
essa sarebbe rimasto fino alla consumazione dei secoli. + te lo comanda il segno sacro della Croce + ed il potere
di tutti i misteri della nostra fede cristiana.
Te lo comanda l’eccelsa Madre di Dio, la Vergine Maria + che dal primo istante della sua Immacolata Concezione,
ha schiacciato la tua testa orgogliosa.
Te lo comanda la fede dei santi apostoli Pietro e Paolo + e degli altri apostoli.
Te lo comanda il sangue dei martiri, + e la potente intercessione di tutti i santi e sante di Dio.
Dunque, dragone maledetto, e tutta la legione diabolica,
noi ti scongiuriamo per il Dio + Vivo,
per il Dio + Vero, per il Dio + Santo;
per il Dio che ha tanto amato il mondo da sacrificare per esso il suo Unigenito Figlio,
affinché, chiunque creda in Lui non muoia, ma abbia la vita eterna,
cessa d’ingannare le umane creature e di propinare loro il veleno della dannazione eterna;
cessa di nuocere alla Chiesa e di mettere lacci alla sua libertà.
Vattene satana, inventore e maestro di ogni inganno, nemico della salvezza umana.
Cedi il posto a Cristo sul quale nessun potere hanno avuto le tue arti.
Cedi il posto alla Chiesa; una, santa cattolica ed apostolica, che lo stesso Cristo conquistò col proprio sangue.
Umiliati sotto la potente mano di Dio, trema e fuggi all’invocazione che noi ti facciamo
del santo e terribile nome di GESU’ (ci si inginocchia) che fa tremare l’inferno a cui sono sottomesse
le virtù, le potenze e le dominazioni dei cieli e che i cherubini ed i serafini lodano
incessantemente dicendo: “Santo, Santo, Santo è il Signore Dio dell’universo”.

V) O Signore ascolta la mia preghiera
R) Ed il mio grido giunga sino a Te.

ORAZIONE

O Dio del cielo, Dio della terra, Dio degli angeli, Dio degli arcangeli.
Dio dei patriarchi, Dio dei Profeti, Dio degli apostoli, Dio dei martiri, Dio dei confessori,
Dio dei Vergini, Dio che hai il potere di donare la Vita dopo la morte ed il riposo dopo la fatica,
giacché non vi è altro dio all’infuori di te, nè ve ne può essere se non Tu,
Creatore di tutte le cose visibili ed invisibili il cui regno non avrà fine;
umilmente supplichiamo la Tua gloriosa maestà di volerci liberare di volerci liberare da ogni influenza,
inganno, laccio, trappola, infestazione e perversità degli spiriti infernali e custodiscici sempre sani e salvi da ogni male.
Amen.

Per Cristo nostro Signore. Amen.
V) Liberaci o Signore dalle insidie del demonio.
R) Noi Ti preghiamo, ascoltaci o Signore.
V) Affinché la Tua Chiesa sia libera nel Tuo servizio.
R) Noi Ti preghiamo, ascoltaci o Signore.
V) Affinché Ti degni di umiliare i nemici della Santa Chiesa.
R) Noi Ti preghiamo, ascoltaci o Signore.

Si asperga il luogo con acqua benedetta, sia prima che dopo.

Si tenga inoltre presente che l'esorcismo può essere compiuto SOLO SE SI E' IN GRAZIA DI DIO;
ovvero se si ci è confessati e non si sia già caduti in peccato mortale.

--------------------------------------------------------------------

 

EXORCISMUS IN SATANAM ET ANGELOS APOSTATICOS

 

In nómine Patris, et Fílii, et Spiritus Sancti. Amen.

EXORCISM AGAINST SATAN AND HIS APOSTATE ANGELS

 

In the Name of the Father, and of the Son, and of the Holy Spirit. Amen.

Ad S. Michaëlem Archangelum Precatio

Prayer to St. Michael the Archangel

Princeps gloriosíssime, cæléstis milítiæ, sancte Michaël Archángele, defénde nos in prælio adversus príncipes et potestátes, advérsus mundi rectóres tenebrárum harum, contra spirituália nequítiæ, in celéstibus. Veni in auxilium hóminum; quos Deus ad imáginem similitúdinis suæ fecit, et a tyránnide diáboli emit prétio magno. Te custódem et patrónum sancta veneratur Ecclésia; tibi trádidit Dóminus ánimas redemptórum in supérna felicitáte locándas. Deprecáre Deum pacis, ut cónterat sátanam sub pédibus nostris, ne ultra váleat captivos tenére hómines, et Ecclésia nocére. Offer nostras preces in conspéctu Altíssimi, ut cito antícipent nos misericórdiæ Dómini, et apprehéndas dracónem, serpéntem antíquum qui est diábolus et sátanas, et ligátum mittas in abyssum, ut non sedúcat ámplius gentes.

O most glorious Prince of the heavenly militia, St. Michael the Archangel, defend us in the battle against the principalities and powers, against the rulers of the world of this darkness, against the spirits of wickedness, in the heavens. Come to the assistance of men; whom God has made to the image of His likeness, and has purchased from the tyranny of the Devil at a great price. Holy Church venerates thee as Her guardian and patron; to thee has the Lord handed over the souls of the redeemed to be placed in supernal felicity. Beseech the God of peace, to crush Satan beneath our feet, so that he may no longer prevail to hold men bound, and do injury to the Church. Offer our prayers in the sight of the Most High, so that the mercies of the Lord may swiftly go before us, and apprehend the dragon, the ancient serpent, who is the Devil and Satan, and cast him bound into the abyss, so that he may no more seduce the nations.

Exorcismus

Exorcism

IN NÓMINE Jesu Christi Dei et Dómini nostri, intercedénte immaculáta Vírgine Dei Genetrice María, beáto Michaéle Archángelo, beátis Apóstolis Petro et Paulo et ómnibus Sanctis,

In the Name of Jesus Christ, Our God and Lord, with the intercession of the Immaculate Virgin Mary, Theotokos, of blessed Michael the Archangel, of the blessed Apostles Peter and Paul, and of All the Saints,

si es in ordine exorcistae, dicas; alioquin omittas:

et sacra ministérii nostri auctoritáte confisi,

deinde omnes simul, dicendo:

ad infestatiónes diabólicæ fraudis repelléndas secúri aggrédimur.

if one is an exorcist, let him say the following, here:

and having confided in the sacred authority of our ministry,

all continue, together, by saying:

we step forward safely to repel the infestations of diabolic deceit.

Psalmus 67

EXSÚRGAT Deus, et dissipéntur inimici ejus, et fúgiant qui odérunt eum, a fácie ejus.
Sicut déficit fumus, deficiant: sicut fluit cera a fácie ignis, sic péreant peccatóres a fácie Dei.
V. Ecce Crucem Dómini: fúgite, partes advérsæ. R. Vicit Leo de tribu Juda, radix David.
V. Fiat misericórdia tua, Dómine, super nos. R. Quemádmodum sperávimus in te.

Psalm 67

Let God arise, and let His enemies be scattered, and let those who hate Him flee before His Face.
As smoke is driven away, let them be driven away: as wax melts before the face of fire, so may sinners perish before the Face of God.
V. Behold the Cross of the Lord: flee, bands of enemies.
R. He has conquered, the Lion of the tribe of Judah, the Root of David.
V. May Thy mercy, Lord, be upon us.
R. As much as we have hoped in Thee.

EXORCIZÁMUS te, omnis immúnde spíritus, omnis satánica potéstas, omnis incúrsio infernális adversárii, omnis légio, omnis congregátio et secta diabólica, in nómini et virtúte Dómini nostri Jesu + Christi, eradicáre et effugáre a Dei Ecclésia, ab animábus ad imáginem Dei cónditis ac pretióso divíni Agni sánguini redémptis +. Non ultra áudeas, serpens callidíssime, decípere humánum genus, Dei Ecclésiam pérsequi, ac Dei electos excútere et cribráre sicut tríticum +. Imperat tibi Deus altíssimus +, cui in magna tua supérbia te símililem habéri adhuc præsúmis; qui omnes hómines vult salvos fíeri, et ad agnitiónem veritátis veníre. Imperat tibi Deus Pater +; ímperat tibi Deus Fílius +; ímperat tibi Deus Spíritus Sanctus +. Imperat tibi Christus, ætérnum Dei Verbum caro factum +, qui pro salúte géneris nostri tua invídia pérditi, humiliávit semetípsum factus obédiens usque ad mortem; qui Ecclésiam suam ædificávit supra firmam petram et portas ínferi advérsus eam numquam esse prævalitúras edixit, cum ea ipse permansúrus ómnibus diébus usque ad consumatiónem sæculi. Imperat tibi sacraméntum Crucis +, omniúmque christiánæ fídei Mysteriórum virtus +. Imperat tibi excélsa Dei Génetrix Virgo Maria +, quæ superbíssimum caput tuum a primo instánti immaculátæ suæ Conceptiónis in sua humilitáte contrivit. Imperat tibi fides sanctórum Apostolórum Petri et Pauli ceterorúmque Apostolórum +. Imperat tibi Mártyrum sanguis, ac pia Sanctórum et Sanctárum ómnium intercéssio +.

WE EXORCIZE thee, every unclean spirit, every satanic power, every assault of the infernal adversary, every legion, every diabolic congregation and sect, in the Name and by the Virtue of Our Lord Jesus + Christ, be uprooted and flee from the Church of God, from the souls established according to the image of God and redeemed by the Precious Blood of the Divine Lamb + . Dare no more, cunning serpent, to deceive the human race, persecute the Church of God, drive out God's elect and sift them as wheat + . The Most High God commands thee + , He to whom thou in thy great pride still presume to consider thyself similar; He who wants all men to be saved, and to come to the acknowledgement of the truth. God the Father commands thee + ; God the Son commands thee + ; God the Holy Spirit commands thee + ; Christ, the Eternal Word of God made flesh, commands thee + , He who on behalf of the salvation of our race, destroyed by thy envy, humbled His very self, being made obedient even unto death; He who has built His Church upon the firm Rock and has declared that the gates of Hell shall never prevail against Her, being Himself with Her all days even unto the consummation of the age. The Sacrament of the Cross commands thee + , as does also the virtue of all the Mysteries of the Christian Faith + . The exalted Virgin Mary, the Theotokos, commands thee + , She who in Her humility didst crush thy most proud head from the first instant of Her Immaculate Conception. The faith of the holy Apostles Peter and Paul and of all the other Apostles commands thee + . The blood of the Martyrs, and the pious intercession of all the Saints commands thee + .

Ergo, draco maledicte et omnis légio diabólica adjurámus te per Deum + vivum, per Deum + verum, per Deum + sanctum, per Deum, qui sic diléxit mundum, ut Filium suum unigénitum daret, ut omnis, qui credit in eum, non péreat, sed hábeat vitam ætérnam: cessa decípere humánas creatúras, eisque æternæ perditiónis venénum propináre: désine Ecclesiæ nocére et ejus libertáti láqueos injícere. Vade, sátana, invéntor et magister omnis fallaciæ, hostis humánæ salútis. Da locum Christo, in quo nihil invenísti de opéribus tuis; da locum Ecclesiæ unae, sanctæ, cathólicæ, et Apostólicae, quam Christus ipse acquisívit sánguine suo. Humiliáre sub potenti manu Dei; contremísce et éffuge, invocato a nobis sancto et terríbili Nómini Jesu, quem ínferi tremunt, cui Virtútes cælórum et Potestátes et Dominatiónes subjéctæ sunt; quem Chérubim et Séraphim indeféssis vócibus laudant, dicéntes: Sanctus, Sanctus, Sanctus Dóminus Deus Sábaoth.

Therefore, cursed dragon and you, every diabolic legion, we adjure thee by the Living + God, by the True + God, by the Holy + God, by the God, who so loved the world, that He gave His only begotten Son, that everyone, who believes in Him, might not perish, but have eternal life: cease deceiving human creatures and giving them the venom of eternal perdition to drink: desist in doing injury to the Church and in laying snares for Her liberty. Be gone, Satan, inventor and master of every fallacy, enemy of human salvation. Give place to Christ, in whom thou hast found nothing of thy works; give place to the One, Holy, Catholic, and Apostolic Church, which Christ Himself has acquired with His own Blood. Humble thyself beneath the powerful Hand of God; tremble throughout and flee, as we invoke the Holy and Terrible Name of Jesus, at which Hell does tremble, to which the Virtues and Powers and Dominations of Heaven have been subjected; which the Cherubim and Seraphim praise with unfailing voices, saying: Holy, Holy, Holy, the Lord God Sabbaoth.

si receptus es ordinem diaconis, dicas

V. Dóminus vobíscum. R. Et cum spíritu tuo.

alioquin:

V. Dómine, exaúdi oratiónem meam. R. Et clamor meus ad te véniat.

if one who has received the order of deacon is present, let him say:

V. The Lord be with you.
R. And with thy spirit.

otherwise, the leader says:

V. O Lord, hear my prayer.
R. And let my cry come unto Thee.

Oratio

Oremus:

Final Prayer

Let us pray:

Deus cæli, Deus terræ, Deus Angelórum, Deus Archangelórum, Deus Patriarchárum, Deus Prophetárum, Deus Apostolórum, Deus Mártyrum, Deus Confessórum, Deus Virginum, Deus qui potestátem habes donáre vitam post mortem, réquiem post labórem: quia non est Deus præter te, nec esse potest nisi tu, créator ómnium visibílium et invisibílium, cujus regni non erit finis: humíliter majestati glóriæ tuæ suplicámus, ut ab omni infernálium spirítuum potestáte, láqueo deceptióne et nequítia nos poténter liberáre, et incólumes custodíre dignéris. Per Christum Dóminum nostrum.

God of Heaven, God of Earth, God of the Angels, God of the Archangels, God of the Patriarchs, God of the Prophets, God of the Apostles, God of the Martyrs, God of Confessors, God of Virgins, God who has power to grant life after death, rest after labor: because there is no God besides Thee, nor can there be any but Thee, the Creator of all things visible and invisible, of whose reign there shall be no end: we do humbly supplicate the Majesty of Thy Glory, that Thou may deign to liberate us powerfully from every power of the infernal spirits, from their snare, their deception and their wickedness, and to keep us safe and sound. Through Christ our Lord.

R. Amen.
V. Ab insídiis diáboli, R. libera nos, Dómine.
V. Ut Ecclésiam tuam secúra tibi fácias libertáte servire, R. te rogámus, audi nos.
V. Ut inimícos sanctæ Ecclésiae humiliáre dignéris, R. te rogámus, audi nos.

R. Amen.
V. From the snares of the Devil,
R. Liberate us, O Lord.
V. That Thou may cause Thy Church to serve Thee in secure liberty,
R. We beg Thee, hear us.
V. That Thou may deign to humble the enemies of the Church,
R. We beg Thee, hear us.

Et aspergatur locus aqua benedicta.+

Now sprinkle the surroundings with holy water + .

 

                                                                              e-mail: info@arcangelo-michele.it                   

 HOME

 

Informazioni personali

Marco Ponzalino

Mi piace vivere le vita, so che ogni istante vissuto non tornerà' per cui cerco di non sprecarlo, so che e' inutile vivere il rimpianto del passato, il desiderio del futuro perché' cio' che conta e' l'istante che vivo. Cerco quindi di essere un uomo ......